Warning: Creating default object from empty value in /web/htdocs/www.professionalmusicinstitute.it/home/wp-content/themes/supreme/library/functions/core.php on line 32
Progetto di Educazione Musicale Speciale – Musica accessibile e uguaglianza educativa

Iscrizione
Studenti

Laboratori

Progetto di Educazione Musicale Speciale – Musica accessibile e uguaglianza educativa

Il progetto che qui presento è stato avviato a Parma e Provincia, nell’anno 2009-2010 per la...



Il progetto che qui presento è stato avviato a Parma e Provincia, nell’anno 2009-2010 per la prima volta, in diverse cooperative sociali e associazioni di genitori e volontari che ospitano ragazzi con bisogni educativi speciali.
Sono tanti ormai gli allievi speciali che hanno imparato a suonare con le tastiere, la chitarra elettrica, il basso elettrico, la batteria, il metallofono ed a cantare il proprio repertorio musicale.
—————————————————————————————————————————
Ogni persona ha bisogno di amore, di soddisfazione, di riuscire a fare e di riconoscimento, di fiducia e di sicurezza, ha bisogno quindi di mezzi attraverso i quali potersi esprimere: l’esperienza musicale permette di soddisfare tali bisogni e di valorizzare le risorse delle persone. La felicità e la realizzazione personale dipendono molto dalla natura e dalla ricchezza delle proprie esperienze, suonare e cantare insieme facilita i processi di cambiamento e promuove relazioni e confronto con gli altri.
Ogni conoscenza penetra profondamente nella vita dell’individuo se nel processo di apprendimento compare l’attesa,
la sorpresa, l’affetto, la seduzione, il gusto, che affiorano in noi quando desideriamo imparare.
Dare la possibilità di poter migliorare e di raggiungere dei piccoli successi è utile per far acquisire una maggior fiducia
in se stessi, costruire il proprio carattere e condurlo verso un modo di vedere e pensare positivo.
La musica consente di raggiungere determinati obiettivi perché non ha bisogno di essere parlata, è un mezzo di comunicazione che giunge direttamente alla persona. Le attività musicali possono giocare un ruolo importante per la riabilitazione sociale delle persone con bisogni educativi speciali perché sono in grado di coinvolgere la totalità della persona, la sua mente e il suo corpo.


FINALITA’
Con il presente progetto si intende rendere accessibile l’apprendimento sistematico dello strumento musicale e la musica di repertorio alle persone che hanno difficoltà nell’assimilare la teoria e la notazione musicale convenzionale oltre che a memorizzare la corretta posizione delle note sugli strumenti.
Attraverso la pratica musicale d’insieme si intende inoltre favorire il cambiamento e l’autostima attraverso l’esperienza umano-sociale della musica, delle persone coinvolte individualmente e come gruppo, sviluppando i potenziali di espressione, relazione e comunicazione di ognuno e potenziando le relazioni tra persona-musica e musica-comunità.


UN PROGETTO PER CHI
Il progetto si rivolge a persone con bisogni educativi speciali, inseganti di musica e di sostegno, educatori e operatori.


OBIETTIVI
imparare con agio a suonare uno strumento
divertirsi e impegnarsi nel fare musica
saper contribuire con quanto si sa fare alla realizzazione musicale d’insieme
crescere nelle abilità sociali e cognitive
attivare le motivazioni e le aspettative delle persone coinvolte
approfondire le proprie conoscenze musicali
realizzare un prodotto musicale collettivo insieme ad altri ragazzi


ORGANIZZAZIONE E CONTENUTI
Il progetto consiste in un corso annuale con incontri settimanali, da definire insieme agli insegnati e si struttura in due fasi.


PRIMA FASE
lezioni individuali di 30’- 45’ per ciascun utente per:
conoscere la persona e valutare risorse e bisogni
avviare alla pratica musicale utilizzando il sistema di notazione Figurenotes© (vedi allegato) cantando e suonando la musica di repertorio attraverso gli strumenti a tastiera e le percussioni


SECONDA FASE
laboratori musicali di gruppo (max 4 utenti per gruppo) per:
suonare insieme valorizzando quanto appreso nel percorso individuale
crescere e rafforzare l’identità personale e di gruppo
comunicare e condividere il risultato dell’esperienza
socialità attraverso le proprie di esperienze musicali
produzione di suoni naturali con oggetti vari, strumenti poveri, ritmici e melodici


METODOLOGIA
Per una programmazione che rispetti il valore di ogni persona è necessario partire dalla relazione tra le persone, tenendo conto di quali atteggiamenti e quali procedure possano favorire un rapporto. E’ importante allora esaminare la situazione primariamente nei primi incontri. Per situazione si intende il vissuto musicale e sociale delle persone. Si tratta in sintesi di far emergere, di portare a consapevolezza la cultura acquisita e di verificare la propria competenza riguardo al fruire/ produrre musica. Il laboratorio musicale sarà un mezzo attraverso il quale le persone instaurano un rapporto concreto produttivo e creativo


VERIFICA E VALUTAZIONE
Si prevedono i seguenti strumenti per la verifica e la valutazione del percorso realizzato e dei risultati ottenuti:
un incontro con osservazioni e rilettura del progetto e verifica degli obiettivi dopo la prima e seconda fase con la
partecipazione dei referenti del progetto e gli educatori coinvolti.
colloqui individuali con i genitori
eventuale relazione scritta a conclusione del progetto
documentazione audio-video
lezione aperta a fine progetto


FIGURENOTES
di Gabriella Ferrari
direttore di Progetto Figurenotes© Italia


Figurenotes© è un nuovo sistema di notazione dove le informazioni rispetto al suono da produrre sono date attraverso una simbolizzazione concreta.
Nello spartito scritto con Figurenotes il pentagramma e le note sono sostituiti da un sistema di simboli di forme, lunghezza e colori diversi.
I simboli mostrano le medesime informazioni della notazione convenzionale: le altezze nell’ambito di quattro ottave, durate, pause, battute, alterazioni, accordi.
Suonando con Figurenotes si possono trovare facilmente le corrette posizioni sullo strumento abbinando progressivamente tra loro i simboli in partitura con i simboli applicati sullo strumento stesso.
Sono numerosi gli strumenti con cui il sistema di notazione è utilizzabile: strumenti a tastiera, chitarra, basso elettrico,
batteria, violino, violoncello, flauto dolce, strumenti a barre, fisarmonica.
Con Figurenotes è quindi possibile imparare a suonare uno strumento e fare musica in modo sistematico anche per le
persone che troverebbero difficile o impossibile assimilare l’astrazione della notazione convenzionale.
Con Figurenotes gli apprendimenti e le competenze musicali possono gradualmente svilupparsi a partire da un livello elementare fino al raggiungimento di abilità avanzate e complesse, ma a qualsiasi livello di pratica permette di sperimentare il senso di riuscita e il divertimento di fare musica, rendendo l’esecuzione della frase musicale scorrevole e quindi soddisfacente e significativa fin dal primo approccio.


Aree d’applicazione
L’applicazione di Figurenotes nel percorso di formazione musicale e apprendimento di uno strumento contribuisce in modo essenziale alla creazione di un modello pedagogico a vantaggio dell’educazione musicale per persone con bisogni educativi speciali, per le quali la lettura convenzionale si ponga come barriera architettonica tra i personali potenziali di musicalità e la loro piena realizzazione.
Figurenotes risulta essere inoltre uno strumento di complemento in musicoterapia, nell’educazione musicale per l’infanzia, in riabilitazione neuro-cognitiva, nell’animazione socio-culturale.


Ricerca e sviluppo
Figurenotes è stato ideato nel 1996 dal musicoterapeuta Kaarlo Uusitalo e sviluppato in seguito con Markku Kaikkonen, musicista e formatore, presso “Resonaari Music Center” di Helsinki, numerose sono le collaborazioni attivate con partner internazionali (Giappone, Canada, Irlanda, Gran Bretagna, Estonia, Lettonia ecc.)
Figurenotes è stato introdotto in Italia nel 2002 da Gabriella Ferrari, che ha avviato con Florence Marty la sperimentazione e ricerca presso la Scuola Musicale delle Giudicarie di Tione di Trento in collaborazione con Resonaari Music Center.
Attualmente Figurenotes è regolarmente utilizzato nei corsi previsti dagli Orientamenti per le Scuole Musicali della Provincia di Trento, in particolare nei corsi di Musica giocando nei corsi strumentali per allievi con bisogni educativi speciali, nel laboratorio di musica leggera, nel laboratorio orchestra, nei corsi strumentali per l’utenza adulta.
Numerosi progetti sono stati attivati in cooperazione con enti ed istituzioni nella Provincia di Trento e sul territorio nazionale.
Figurenotes© e le sue applicazioni sono protette da copyright internazionale. Figurenotes © Kaarlo Uusitalo, 1996
Figurenotes applications © Markku Kaikkonen and Kaarlo Uusitalo,1998
Volantino Figurenotes

Dettagli Corso

ID Corso Titolo Corso Docente Num Stanza Orario
2705 Progetto di Educazione Musicale Speciale – Musica accessibile e uguaglianza educativa Russano Michele -- --

Corsi Correlati

ID Corso Titolo Corso Docente Num Stanza Orario
1731 Pmi Lab “Steely Dan” Alessandro Lugli, Paolo Gialdi, Angelo Fauli, Andrea Bertorelli, Chicco Montisano -- da Ottobre 2013 a Giugno 2014
1391 PMI Lab Coro Gospel Elisa Aramonte, Isabella Bigliardi Sala Lab. Da Gennaio 2017
1814 Privato: Pmi Lab “Rapping e Beat Making” Hura Khan Aula 3, Aula 6 --
1820 PMI Big-Band Chicco Montisano, Carlo Gelmini Sala PMI LAB. Da Novembre 2013
2144 Pmi Lab “La ritmica nella musica Funk/Soul/Motown” Angelo Fauli, Paolo D'Errico, Alessandro Lugli Sala PMI LAB. 21:00
2437 Laboratorio di percussioni tradizionali africane Lancei Dioubate Sala Lab. --
2556 Emilia Wind Orchestra Carlo Gelmini Sala Lab. 21:00
1518 PMI Scuola di Samba & Ritmi dal Mondo Paolo Caruso Sala Lab. PMI --
2612 Laboratorio per ragazzi Massimo Mussini -- --
1263 Laboratorio Percussioni per bambini Daniele Cavalca Sala Lab. PMI --